archive-com.com » COM » P » PARCOCOLLIEUGANEI.COM

Total: 651

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Area sperimentale agricola
    Galzignano Terme Tutta la superficie degli interventi è classificata come Zona di Promozione agricola dal Piano Ambientale del Parco Le superfici si trovano in Via Benedetti nel Comune di Galzignano Terme ad una quota che varia tra i 20 e 40 ms l m L area intorno all oliveto e vigneto è costituita in parte da bosco di robinieto misto nel versante sud est nel versante nord è presente invece un bosco di castagno Attorno al colle è presente un sentiero ad anello che dal parcheggio pubblico situato vicino al cimitero permette al visitatore di compiere un percorso circolare attraversando un tratto di bosco di castagno un area di sosta attrezzata e soprattutto il vigneto e l oliveto sperimentali Quest ultimi oltre cha alla valenza sperimentale e di conservazione di biotipi locali hanno sicuramente anche una valenza didattica Infatti sia la sistemazione del terreno a terrazze inerbite della larghezza di circa 1 1 5 m che la forma di allevamento delle colture rispecchiano i metodi tradizionali di gestione del territorio e delle più antiche colture agricole dei Colli Euganei L accesso all area pubblica e all area sperimentale può essere effettuato tramite la strada comunale via Papa Luciani proveniente dal centro di Galzignano oppure tramite un varco posto a lato della salita che porta al piazzale del cimitero alto lungo via Benedetti oppure dalla strada bianca che si distacca da via Siesa VIGNETO SPERIMENTALE L area sperimentale data in gestione all Ente Parco è stata ripristinata e valorizzata dopo anni di degrado e abbandono con la collaborazione del Consorzio Vini D O C Colli Euganei e il Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in Agricoltura Centro di ricerca per la viticoltura CRA VIT con la messa a dimore di circa 1 300 barbatelle Il progetto mira al recupero di vecchie varietà di vitigni autoctoni del Colli Euganei sia a bacca bianca Serprino Moscato bianco Pinella Pedevenda Dorona che rossa Cavrara Corbina Corbinella Corbinona Marzemina grossa Pattaresca Turchetta nonché alla conservazione di altre varietà autoctone L Ente Parco nel campo sperimentale di circa 0 5 ettari ha effettuato interventi che hanno permesso l estirpo dei vecchi vigneti la ripulitura del bosco la risistemazione dei terrazzamenti stretti mantenendo la conformazione tipica del paesaggio agrario euganeo e la creazione di un percorso turistico pedonale ad anello accessibile anche da persone diversamente abili dotato di parcheggio e area di sosta attrezzata Il CRA VIT ha individuato le varietà adatte alla sperimentazione e la collaborazione proseguirà attraverso monitoraggi periodici e con lo studio delle diverse fasi di sviluppo delle viti Il Consorzio Vini dei Colli Euganei si occupa del supporto tecnico e a vigneto produttivo effettuerà le prove di microvinificazione delle uve con conseguenti analisi sensoriali per verificare la qualità dei vini ottenuti OLIVETO SPERIMENTALE Il campo studio conservazione di olivi si trova in un versante in pendio esposto a sud lungo vecchi stretti terrazzamenti recuperati e ora adibiti a vigneto sperimentale con varietà autoctone L oliveto sperimentale è in continuità con il campo

    Original URL path: http://www.parcocollieuganei.com/index.php/it/2012-02-22-00-17-54/2012-02-22-00-18-40 (2016-02-13)
    Open archived version from archive

  • Modulistica
    Percorsi Ufficiali Aree di Sosta Ospitalità nei Colli Euganei FOTO E VIDEO Galleria Fotografica Video del Parco NOTIZIE Eventi e manifestazioni Altre notizie dal Parco COMUNI DEL PARCO Abano Terme Arquà Petrarca Baone Battaglia Terme Cervarese S Croce Cinto Euganeo Este Galzignano Terme Lozzo Atestino Monselice Montegrotto Terme Rovolon Teolo Torreglia Vo LINK UTILI Regione del Veneto Provincia di Padova Ind Pubbliche Amministrazioni Gal Patavino Gal Bassa Padovana Turismo Terme Euganee FederParchi Parks it Parchi del Veneto Master Turismo 2015 Biblioteche Padovane Associate CONTATTI HOME Mappa del Sito Newsletter Ricerca Feed RSS 2 0 Italian IT Deutsch DE English UK Tweet Servizio Agricolo Forestale Assegnazione gratuita lotti legname Regolamento raccolta flora spontanea aggiornamento Regolamento raccolta funghi epigei commestibili Richiesta per taglio boschivo Richiesta per abbruciamento ramaglie Autorizzazione riduzione superficie boschiva Formulario standard Rete Natura 2000 IT 3260017 Dichiarazione di accertamento di non boscosità Norme att art 14 L R n 52 78 come mod art 31 L R n 3 2013 Richiesta prevenzione danni da fauna selvatica Info dettagliate nella pagina dedicata Richiesta indennizzo danni da fauna selvatica Info dettagliate nella pagina dedicata Avvisi e comunicazioni Comunicazioni AIPO Emergenza cinghiali Servizio Agricolo Forestale Scheda Servizio Progetti e Attività Piano di

    Original URL path: http://www.parcocollieuganei.com/index.php/it/modulistica-int-agricolo-forestale (2016-02-13)
    Open archived version from archive

  • N.1 - ALTA VIA
    carpini con pungitopo e corbezzolo si scende per ripido sentiero e per strada sterrata si arriva al Ristorante Settimo Cielo Percorso un breve tratto di Provinciale Torreglia Castelnuovo all altezza della Trattoria Baiamonte si devia a sinistra per strada sterrata e si sale fino alla sella con il M Venda Con ampio sentiero e poi per strada sterrata asfaltata si scende alla Azienda Vitivinicola Ca Lustra Ora il sentiero diventa molto suggestivo supera diversi calti e raggiunge il M Fasolo percorso lungo tutta la dorsale meridionale fino al M Gemola Al cancello di Villa Beatrice d Este si gira a destra costeggiando il muro di cinta si svolta quindi a destra in discesa fino alla strada asfaltata Qui si gira a sinistra e dopo 400 metri si arriva alla Chiesa di Santa Lucia del Rusta si devia a destra e con sentiero pianeggiante si percorre il versante nord ovest del M Rusta fino ad incrociare e attraversare la S P n 99 Fontanafredda Faedo Si prosegue per circa 200 metri quindi si gira a destra per strada in salita con fondo cementato e poi sterrato raggiungendo le vecchie case Frison Arrivati al maestoso albero di gelso si gira a sinistra Costeggiando un vigneto ci si trova alle pendici del M Brecale il sentiero tra castagni e maronari passa dietro ad un azienda agricola percorre un viale di ulivi alla fine del quale si gira a destra fino alla località Alto Brecale Arrivati alla casa Toniolo sulle pendici del M Venda si gira a sinistra per il sentiero che costeggia il muro della medesima e che percorre tutto il versante sud del colle presso l agriturismo Alto Venda si gira a destra per il vecchio castagneto e valicata la sella tra Vendevolo e Venda si percorre il versante ovest del Venda

    Original URL path: http://www.parcocollieuganei.com/index.php/it/sentieri-dei-colli/29-servizi/sentieri-e-mappe/133 (2016-02-13)
    Open archived version from archive

  • N. 2 - COLLI EUGANEI CENTRALI
    sale verso ovest dopo una leggera curva a sinistra s intravedono gli aguzzi spuntoni trachitici detti Forche del Diavolo o Denti della Vecchia Si prosegue in salita descrivendo ampie curve uscendo su una radura si passa su bancate rocciose affioranti un breve tratto piano verso sinistra fa tornare nel castagneto e poi ripidamente si sale fino allo spartiacque fra due vallette al termine della crestina s incontra una mulattiera più ampia si prosegue diritti verso SE segue una leggera discesa poi in piano sempre in vista delle Forche del Diavolo a un tornante si prende a sinistra il sentiero che porta a una vigna Si costeggia il vigneto dapprima sul lato nord e poi lo si attraversa puntando verso un grande esemplare di albero da frutto si arriva ad un sentiero incassato bordato dai rovi che scende fino a incontrare un ruscello esemplare di pioppo notevole che si oltrepassa al di là del rivo si risale subito a una mulattiera che viene dal basso si segue verso sinistra s incontrano grandi macigni isolati e due bivi s incrocia il sentiero n 1 dell Alta Via dei Colli Euganei ed a entrambi si prende a destra Si prosegue ora in piano poi ci si abbassa di qualche metro lasciando sulla destra una piccola sorgente intermittente e s attraversa in salita una zona con un vecchio rimboschimento a conifere ormai quasi completamente decimate al termine s attraversa un altro piccolo ruscello e si sale ripidamente incontrando subito una mulattiera si gira a sinistra abbandonando il sentiero n 1 dell Alta Via e subito dopo si prende a destra salendo diritti in mezzo a un bosco di castagno verso nord sino alla linea di spartiacque di una dorsale che si allunga verso settentrione dal corpo centrale del Monte Venda Si risale il crinale fino a incontrare una mulattiera che corre alla base del Monte Venda e che collega la Fattoria Brombolina con la località Laghetto nei pressi di Boccon la si segue verso destra in leggera discesa fino a costeggiare la recinzione della zona militare La mulattiera continua nel castagneto con andamento pressoché pianeggiante fino ad un trivio qui la stradella inizia a scendere ma il percorso invece l abbandona imboccando un sentierino in alto a sinistra attenzione ai segnavia si sale lentamente e costantemente in leggera penombra all interno di uno splendido bosco di castagno e di faggio sino alla spalla posta sulla cresta ovest del M Venda a quota 550 m circa splendido balcone verso il digradare dei Colli meridionali e la pianura padana Si passa qui dal fresco e ombroso versante nord alla solare atmosfera del versante sud ricco di essenze mediterranee Si riprende il cammino girando verso sinistra in viva salita sino ad immettersi in un antica mulattiera che un tempo probabilmente serviva ai monaci del monastero del M Venda per scendere a Boccon e alla pianura vicentina la si segue tagliando con andamento pianeggiante tutto il versante splendidi scorci panoramici poco al di sotto della recinzione militare Una

    Original URL path: http://www.parcocollieuganei.com/index.php/it/sentieri-dei-colli/29-servizi/sentieri-e-mappe/134 (2016-02-13)
    Open archived version from archive

  • N. 3 - SENTIERO ATESTINO
    22 km Dislivello 1000 metri Cliccare l immagine a fianco per visualizzare la cartografia del sentiero Lasciata l auto nel parcheggio del Bar Ventolone s imbocca il sentiero Atestino in corrispondenza di un capitello votivo Si segue la stradella a destra del capitello in direzione est tagliando i versanti meridionale e orientale del Monte Piccolo Il percorso procede prima tra uliveti poi nel bosco che si alterna alla macchia Si giunge alla frazione di Corte Vigo e si scende sempre nel folto della macchia sino alla stradina secondaria denominata via Ventolone La si percorre piegando a sinistra attraverso una conca verdeggiante di coltivazioni per poi risalire sino all edificio denominato casa del parroco Si prosegue lungo la cresta est del Monte Orbieso una breve deviazione raggiunge i resti del Convento di Santa Maria di Orbise posto sulla sommità del colle m 330 Dopo breve discesa su percorso sterrato si incontra la strada asfaltata che scende al capitello di Sant Antonio Da qui si imbocca il sentiero in leggera salita che fiancheggiato da un filare di mandorli toccando l antica chiesa di San Gaetano sul Monte Fasolo m 289 Arrivati sulla sella del monte si entra in un vigneto di proprietà privata segnalato dal cancello in ferro sempre spalancato Seguendo la segnaletica si giunge alla vetta del Monte Rusta attraversando un folto bosco qui una deviazione conduce a Villa Beatrice d Este sulla sommità del Monte Gemola La villa in passato fu monastero benedettino e ospitòla Beata Betraiced Este Dalla villa si torna poi sulla strada asfaltata che scende a destra fino alla Fonte del Pissarotto Una piantagione di allori e un piccolo cancello annunciano la contrada Muro Costeggiando il muro della stradina che scende ad un antico lavatoio all imbocco della valle dell Abate Da qui si risale la dorsale

    Original URL path: http://www.parcocollieuganei.com/index.php/it/sentieri-dei-colli/29-servizi/sentieri-e-mappe/135 (2016-02-13)
    Open archived version from archive

  • N. 4 - SENTIERO "G.G. LORENZONI" SUL M. VENDA
    nero sale su un ripiano ed entra in un castagneto luminoso con roverella orniello carpino nero e dal sottobosco ricco di fioriture primaverili di varie specie Proseguendo si incontra una piazzola di una vecchia carbonaia Dopo un rettilineo si giunge ad una sporgenza rocciosa dove grazie alla maggiore esposizione solare troviamo specie di macchia mediterranea come cisto a foglie di salvia dittamo e asparago pungente Segue una rientranza e una nuova sporgenza rocciosa Da qui la stradina si abbassa fino a un gruppo di ontani neri caratteristici di zone umide In questa zona vi era una carbonaia il carbonile dea busa dei onari Il sentiero prosegue leggermente in salita supera un dosso e si allarga poi in una piazzola sostenuta da massi trachitici anticipata da un grande acero montano Poco dopo inizia una breve salita sassosa Si nota in alto una massiccia roccia è la Pria de Scanavaca nel cui vallone sottostante hanno le loro tane tassi volpi e faine Il castagneto termina presso un piccolo scoglio di breccia riolitica lasciando il posto a una boscaglia di robinia e sambuco Si svolta a sinistra nel fresco e umido versante settentrionale Proseguendo il sottobosco diventa più ricco e vivace e dopo aver superato un bivio che scende a destra verso il Roccolo al culmine del poggio si svolta a sinistra Inizia un breve e impegnativo tratto in salita fino alla deviazione per i ruderi del Monastero degli Olivetani si prosegue quindi in discesa Oltrepassate due panche si continua in discesa e dopo un tratto di sentiero lastricato in pietra si sbuca sulla strada militare che sale alla dismessa base aeronautica di Castelnuovo Si segue per un tratto la strada asfaltata fino al primo tornante la si abbandona proseguendo a destra lungo la stradina che porta a Casa Brombolina Dopo la curva

    Original URL path: http://www.parcocollieuganei.com/index.php/it/sentieri-dei-colli/29-servizi/sentieri-e-mappe/136 (2016-02-13)
    Open archived version from archive

  • N. 5 - SENTIERO DEL M. LOZZO
    a sinistra e si imbocca via Roma e si prosegue a sinistra in via Viezzo la strada asfaltata sale verso la cava di trachite diventando sterrata nell ultimo tratto Si continua a salire privilegiando il percorso di maggiori dimensioni che conduce alla cava L ultimo tornante che precede il piazzale di cava in corrispondenza di Casa Borotto coincide con l inizio del percorso segnato come sentiero n 5 Dal piazzale di cava si può proseguire anche in direzione della vetta del colle dove si trova un sacello dedicato a S Giuseppe Scendendo lungo il sentiero segnato dopo Casa Borotto si apre la prima finestra panoramica in direzione sud ovest Si prosegue a destra lungo un sentiero più stretto e dopo poco si notano le prime tracce profonde buche scavate nella trachite della linea difensiva fatta costruire dai tedeschi nel 1944 Si inizia una brevissima salita poi il sentiero procede in piano e a circa 400 metri dall inizio si trova la prima area di sosta Il sentiero procede il leggera discesa in un bosco di acacie fino a una curva a sinistra che porta in un vigneto dopo il quale una breve scala riprende il tracciato che zigzagando si ricollega al percorso principale Il sentiero attraversa ora il versante settentrionale del Monte Lozzo completamente coperto dal bosco si procede in leggera salita fino al primo grosso castagno da dove si continua in piano A sinistra si apre una balconata sui Colli Berici La vegetazione è costituita da querce e carpini il sottobosco da pungitopo e noccioli A destra si distaccano sentieri minori che conducono alla cima e ai boschi di castagno del versante nord Proseguendo subito dopo la curva si domina il canale Bisatto e si incontrano altre postazioni militari Una finestra nella vegetazione apre uno scorcio in direzione nord

    Original URL path: http://www.parcocollieuganei.com/index.php/it/sentieri-dei-colli/29-servizi/sentieri-e-mappe/137 (2016-02-13)
    Open archived version from archive

  • N. 6 - SENTIERO M. RICCO E M. CASTELLO
    metri Cliccare l immagine a fianco per visualizzare la cartografia del sentiero Il punto di partenza si raggiunge in prossimità di una casa rossa percorrendo via Monte Ricco la strada asfaltata che sale dal versante sud est proprio alle spalle della stazione ferroviaria di Monselice Seguendo una pista forestale molto larga e dal fondo sassoso in breve si arriva a una terrazza panoramica dominata dalla statua di Ercole che sorregge il mondo A destra si apre la scalinata che porta all eremo francescano di Santa Domenica un tempo dimora del conte Vittorio Cini fiancheggiata da due filari di imponenti cipressi Dalla terrazza nelle giornate limpide lo sguardo può spaziare verso sud fino all Appennino Percorsi pochi metri il sentiero presenta un bivio prendendo a sinistra si scende verso l attiguo Monte Castello proseguendo a destra si resta invece sul sentiero principale ad anello in quota del Ricco accorciando il percorso In entrambi i casi si attraversano boschi di querce e castagni che si alternano con interessanti elementi di macchia mediterranea tra cui il corbezzolo a seconda dell esposizione del versante Scendendo verso il Monte Castello arriviamo a una piazzola da dove si dirama il sentiero che girando a sinistra dà la possibilità di accedere a un punto panoramico posto sulla sommità di una cava opportunamente recintata In questa zona si possono osservare resti di trincee e fortificazioni realizzate nella Seconda Guerra Mondiale Dopo la sosta si ripercorre lo stesso tratto in direzione opposta il sentiero è quasi pianeggiante e attraversa un bosco di castagno Dopo qualche centinaio di metri si trova un bivio prendendo a sinistra si giunge a un incrocio posto su un cambio di versante Il bosco si arricchisce di querce e ornielli a dimostrazione di come una diversa esposizione solare possa determinare il tipo di vegetazione Se

    Original URL path: http://www.parcocollieuganei.com/index.php/it/sentieri-dei-colli/29-servizi/sentieri-e-mappe/138 (2016-02-13)
    Open archived version from archive



  •